Community » Forum » Recensioni

La realtà non è come ci appare
4 1
Rovelli, Carlo <1956->

La realtà non è come ci appare

Milano : Raffaello Cortina, 2014

Abstract: Tempo, spazio e materia appaiono generati da un pullulare di eventi quantistici elementari. Comprendere questa tessitura profonda della realtà è l'obiettivo della ricerca in gravità quantistica, la sfida della scienza contemporanea dove tutto il nostro sapere sulla natura viene rimesso in questione. Carlo Rovelli, uno dei principali protagonisti di questa avventura, conduce il lettore al cuore dell'indagine in modo semplice e avvincente. Racconta come sia cambiata la nostra immagine del mondo dall'Antichità alle scoperte più recenti: l'evaporazione dei buchi neri, l'Universo prima del big bang, la struttura granulare dello spazio, il ruolo dell'informazione e l'assenza del tempo in fisica fondamentale. L'autore disegna un vasto affresco della visione fisica del mondo, chiarisce il contenuto di teorie come la relatività generale e la meccanica quantistica, ci porta al bordo del sapere attuale e offre una versione originale e articolata delle principali questioni oggi aperte. Soprattutto, comunica il fascino di questa ricerca, la passione che la anima e la bellezza della nuova prospettiva sul mondo che la scienza svela ai nostri occhi.

84 Visite, 1 Messaggi

Interessante panoramica della situazione della ricerca fisica, con particolare attenzione agli ultimi due secoli. Dopo un veloce excursus sugli sviluppi della scienza fisica nei secoli, approfondisce con ampiezza, seppure con finalità divulgative, lo stato degli studi attuali permettendo al lettore di comprendere un po’ meglio i temi della ricerca scientifica attuale, che affiorano spesso nella quotidianità ma spesso senza le necessarie spiegazioni che ne permettano la comprensione piena. In particolare sono approfondite la teoria della relatività generale e la teoria dei quanti, le due teorie sulle quali si sta concentrando la ricerca attuale. Pur essendo un appassionato ricercatore Rovelli riporta le varie ipotesi su cui sono in corso le ricerche in campo fisico senza che far emergere le sue convinzioni, per permettere al lettore una conoscenza ampia delle ricerche attuali. I temi sono affrontati con una grande apertura intellettuale, anche se più di un passaggio risulta ostico da comprendere per la complessità dell’argomento trattato. Libro da leggere se si vuole avere una ampia panoramica degli sviluppi della ricerca in campo fisico, negli ultimi secoli e comprendere il rapporto anche con la fisica anteriore che è stato ed è tuttora oggetto di studio nelle scuole.
Non mancano alcuni riferimenti ad altre discipline che sorprendono. A tal proposito riprendo dal libro: “La nostra cultura, che tiene scienza e poesia separate, è sciocca, perché si rende miope alla complessità e alla bellezza del mondo, rivelate da entrambe" (pag.92).
In conclusione un libro da leggere per comprendere il nostro tempo, e non solo.

  • «
  • 1
  • »

3976 Messaggi in 3591 Discussioni di 392 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.